Ministero dell’Intelligence USA: Donald Trump vuole dettar legge.

Il presidente ha scelto più volte dei potenziali candidati per ricoprire la carica di Direttore della Sicurezza Nazionale

Il ministero della giustizia e il dipartimento di sicurezza nazionale avevano già accettato le dimissioni dell’ex segretario di gabinetto, e faticato a trovare qualcuno che potesse sostituirlo alla guida di un importante settore del Governo Statunitense: quello della sicurezza. Questa settimana, ai vertici dell’apparato di sicurezza nazionale si sono scatenati rumori riguardo la scelta del presidente Trump di nominare un fedelissimo alla guida della comunità di intelligence.

Già il tweet del Presidente del 28 luglio aveva impostato un timer di due settimane alla sostituzione del direttore nazionale di intelligence, Dan Coats, per il 15 agosto. La preferenza di Trump si era poi manifestata nei confronti di John Ratcliffe, repubblicano e suo affiliato.

John Ratcliffe

Nonostante le pressioni presidenziali il curriculum di quest’ultimo non risultava particolarmente brillante per quell’incarico, così John si è dovuto ritirare. Trump ha dunque dovuto puntare su Susan Gordon, nonostante quest’ultima abbia nominato a sua volta Joseph Maguire proprio gli scorsi giorni. Prima di passare il testimone Susan Gordon ha dichiarato:

Offro questo nome come un atto di rispetto e patriottismo, non come una preferenza

Ci sono state svariate critiche di chi pensa che una tale decisione non debba essere forzata dal Presidente:

Trump ha ripetutamente dimostrato che è incapace di ascoltare opinioni che contraddicono il suo punto di vista” ha dichiarato Mark Warner, senatore dello stato del Virginia. “La missione dell’intelligence è di scegliere sempre la verità anziché il potere, ma come ha dimostrato recentemente il Presidente lui pensa solamente al suo ego politico anche a discapito della sicurezza nazionale”

Mark Warner

Il presidente aveva già avuto problemi con le cariche ufficiali della sicurezza, ad esempio, per quanto riguarda la Dipartimento della sicurezza interna degli Stati Uniti d’America (DHS), aveva dichiarato di pensare che non fosse abbastanza severa riguardo l’immigrazione e le politiche di confine.

Articolo di Aneet Kaloty


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...