Nuovi massacri in Siria. La Russia “deve smettersela di partecipare agli attentati” (K. Pierce).

Nuove stragi nella regione di Idlib da parte delle Federazione russa e dal governo siriano di Assad. Si contano più di 208 bambini morti. La Russia sostiene di star attaccando una “enclave terroristica”.

Siria, provincia di Idlib. Più di 500 civili sono stati uccisi negli ultimi tre mesi per via degli intensi attacchi aerei da parte delle forze armate siriane con il sostegno delle forze della Federazione Russa. Secondo l’Organizzazione siriana per i diritti umani (SNHR), il numero di persone uccise è ancora più alto: 781 persone, tra cui 140 donne e 208 bambini. Mark Laukok, vice segretario generale delle Nazioni Unite per gli affari umanitari, parlando martedì scorso al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, e citando dati satellitari, ha dichiarato che:

Più di 90 giorni di bombardamenti e attacchi missilistici da parte del governo siriano e della Federazione russa hanno portato a un massacro nella zona di de-escalation di Idlib

Fonto di SNHR.

Secondo le Nazioni Unite, circa tre milioni di civili vivono ora a Idlib, un terzo della popolazione è composta da bambini. Circa il 40% di tutte queste persone viveva in precedenza in regioni controllate dalle fazioni opposte al governo. Alla fine di luglio Michelle Bachelet, la commissaria delle Nazioni Unite per i diritti umani, aveva dichiarato che a seguito degli attacchi aerei dell’aviazione siriana e dei suoi alleati, almeno 103 civili erano stati uccisi in 10 giorni. Inoltre, a luglio presso Idlib sono stati uccisi più bambini che in tutto l’anno passato.
António Guterres, ex primo ministro del Portogallo, ha creato una commissione interna delle Nazioni Unite

Per indagare su una serie di incidenti verificatisi nella Siria nordoccidentale dopo la firma del Memorandum sulla stabilizzazione della situazione nella zona di de-escalation di idlib tra Russia e Turchia del 17 settembre 2018

António Guterres

La Commissione si occuperà di alcune evenienze che hanno prodotto dei veri e propri genocidi di massa.

Così ora le Nazioni Unite hanno avviato delle indagini su sei incidenti in Siria relativi al bombardamento di strutture umanitarie, ospedali e personale medico. Il fatto è che le stesse Nazioni Unite forniscono alla Russia dati sulla posizione di ospedali e scuole. In merito alle accuse ONU, Dmitry Polyansky, un diplomatico russo, ha dichiarato che:

Siamo delusi da questa decisione. La consideriamo un errore.

Ha aggiunto che il segretario generale dell’organizzazione è stato influenzato dalle pressioni di un certo numero di Stati “che in realtà non vogliono la pace in Siria“. Karen Pierce, rappresentante permanente del Regno Unito presso il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, nella sua intervista ha affermato che la chiave per fare la pace in Siria e porre fine alla guerra è nelle mani della Russia. Secondo K. Pierce, è possibile fermare la guerra in Siria solo se la Russia convince Assad a sedersi al tavolo dei negoziati. Il diplomatico britannico ha aggiunto:

La Russia deve smettersela di partecipare agli attentati, questo è il modo migliore di porre fine a tutto

Karen Pierce

Allo stesso tempo, il diplomatico britannico ha ammesso che è quasi impossibile influenzare le azioni della Russia. Così ha concluso che:

Teniamo tutti questi incontri nel Consiglio di sicurezza che avvengono ogni mese, ma fintanto che la Russia appoggia le autorità siriane, si può fare ben poco. Ma questo non è un motivo per tacere in merito agli attacchi a ospedali, strutture mediche e personale

Tuttavia secondo i diplomatici russi, la situazione è diversa:

Conservare l’enclave terroristica a Idlib è l’obiettivo principale perseguito dai nostri colleghi occidentali

Vasily Nebenzya, agente diplomatico russo.

Articolo di Khrystyna Stefanyshyna.


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...