Transbalkan: l’alternativa ucraina a Nord Stream 2.

L’Ucraina avrebbe forse trovato un’alternativa a Nord Stream 2, il gasdotto russo che si prevede sostituirà il GTS ucraino come principale esportatore di gas verso l’UE.

Il 25 giugno, Sergey Makogon, direttore della compagnia ucraina GTS Operator, ha riferito sulla pagina ufficiale di Facebook che la società Naftogaz e l’operatore del sistema ucraino di trasporto del gas stanno lavorando alla possibilità di avviare forniture di gas nel paese attraverso il gasdotto Transbalkan da gennaio 2020.

Per la prima volta, il gas del Qatar è stato consegnato al terminale greco di GNL su una nave di classe Q-Flex, che può trasportare oltre 210 mila metri cubi di gas liquefatto. I paesi dell’Europa meridionale stanno diversificando attivamente le loro forniture: il gas caspico attraverso Tanap e le forniture di GNL potrebbero fare concorrenza al gas russo. Stiamo lavorando per garantire che da gennaio sarà possibile fornire gas all’Ucraina attraverso il gasdotto Transbalkan, dal sud del paese.

Post di Facebook di Sergey Makogon.

Come affermato nella pagina principale di Transbalkan:

Qatargas” è un operatore energetico globale unico in termini di dimensioni, servizio e affidabilità. La compagnia gestisce 14 transiti di gas naturale liquefatto (GNL) con una capacità produttiva annua totale di 77 milioni di tonnellate. Ciò rende Qatargas il più grande produttore di GNL al mondo. Fondata nel 1984, Qatargas sviluppa, produce e vende idrocarburi dal più grande giacimento di gas naturale del mondo. Oltre alla produzione di GNL, Qatargas è anche un importante esportatore di gas naturale, elio, condensa e prodotti correlati. Oggi, Qatargas continua a stabilire parametri di riferimento nel settore del GNL, in quanto fornisce energia in modo sicuro e affidabile ai clienti di tutto il mondo

S. Makogon ha anche dichiarato che a giugno questa compagnia ha consegnato il suo primo carico in Europa tramite il terminal greco GNL Revithoussa. Questa è la prima volta che la nave Q-Flex LNG visita il terminal da quando l’espansione è stata effettuata alla fine dello scorso anno. Il carico che è stato stipato nel terminal di Ras Laffan in Qatar il 3 luglio 2019 ed arrivato al terminal Revithoussa a bordo della nave Q-Flex “Al Gharrafa” il 20 luglio 2019.

Al momento, il principale ostacolo all’attuazione di tali scambi commerciali con l’Ucraina è solo la necessità di negoziare con la vicina Turchia il passaggio di navi attraverso le acque del Bosforo. Secondo il servizio statale, nel periodo gennaio-maggio 2019, l’Ucraina ha importato 3,5 miliardi di metri cubi di gas per $ 800,3 milioni. I principali fornitori di gas erano società di nove paesi: Svizzera, Germania, Polonia, Ungheria, Austria, Repubblica Ceca, Francia, Regno Unito e Lussemburgo.

Articolo di Khrystyna Stefanyshyna.


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...