Russia ed Ucraina si accordano sul rilascio dei prigionieri.

Vladimir Putin e Volodymyr Zelens’kyj si sono finalmente accordati sul rilascio dei prigionieri di guerra di entrambe le parti. Si parla di 69 ucraini e 208 militari russi.

Lo scorso 11 Luglio si è svolta una conversazione telefonica tra Volodymyr Zelens’kyj e Putin. I due leader non hanno voluto rilasciare informazioni e solo ora sono trapelati i primi messaggi della conversazione. La chiamata è stata svolta in previsione di ulteriori trattative e per questo si è conclusa in poco tempo. Lo ha affermato il segretario stampa del Cremlino, Dmitry Peskov . Egli avrebbe inoltre aggiunto:

Per quanto riguarda i toni della conversazione, dobbiate considerare che questa è stata la prima chiamata

Peskov si è però rifiutato di rilasciare ulteriori informazioni sull’accoglienza da parte della Russia verso la controparte ucraina.
Dmitry Peskov

Durante la conversazione, hanno discusso di una imminente riunione nel “formato normanno” (Inghilterra, Francia, Ucraina e Russia) che dovrebbe condurre allo scambio dei prigionieri ed al rilascio dei marinai.

Il 17 luglio, in un video, il presidente dell’Ucraina ha chiarito la questione dello scambio dei prigionieri. Ha dichiarato che è giunta l’offerta dalla Russia di uno scambio totale di prigionieri. Secondo il Presidente Zelens’kyj:

Il Presidente della Federazione Russa mi ha contattato per dirmi che sarebbe favorevole ad un completo scambio dei prigionieri, gli ho risposto che ritengo sia una buona soluzione seppur sussista un problema: la lista dei nostri uomini non coincide con la lista ufficiale dichiarata dalla Russia.

Zelens’kyj ha infine concluso: “Credo che questo sia stato un passo verso la ripresa del dialogo ed un chiaro segno in direzione della fine del conflitto“.

Secondo il ministero degli Affari esteri, la Russia detiene illegalmente più di 70 prigionieri ucraini. Il numero dei prigionieri di guerra infatti, non include i 24 marinai ucraini che sono stati catturati nei pressi del canale di Kerč’ , alla fine di novembre 2018.

Il 17 luglio 2019, il Gruppo di contatto tripartito (Russia, Ucraina e OSCE) per la risoluzione del conflitto nel Donbass ha accettato di iniziare i preparativi per lo scambio dei prigionieri. L’Ucraina vorrebbe liberare 69 soldati, mentre la Russia 208.

Trincea di soldati ucraini.

Lo scorso 18 luglio, a Minsk si è raggiunto un accordo secondo cui 69 cittadini ucraini dovranno essere liberati, in cambio di 208 prigionieri russi. Gli accordi sono stati raggiunti durante una riunione del gruppo di contatto tripartito.

Articolo di Khrystyna Stefanyshyna.

Annunci

Un pensiero riguardo “Russia ed Ucraina si accordano sul rilascio dei prigionieri.

  1. […] Le due parti hanno concordato lo scambio dei prigionieri. La Russia dovrebbe restituire 69 prigionieri ucraini ricevendone 208. Tuttavia l’Ucraina non dispone però di informazioni complete sul numero esatto di prigionieri. Sebbene l’Ucraina si sia detta disposta immediatamente allo scambio, la Russia si è per il momento rifiutata. Pertanto, lo scambio dei prigionieri potrebbe subire un ritardo. (Se sei interessato alla vicenda nel dettaglio, leggi qui). […]

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...