Storico accordo tra UE e MERCOSUR.

L’UE ed i paesi del Mercosur (Brasile, Argentina, Paraguay ed Uruguay) hanno stretto un importante accordo di libero scambio lo scorso venerdì 28 Giugno. I negoziati erano iniziati nel 1999 ma non avevano conseguito alcun successo. Mauricio Macri, il Presidente della Repubblica Argentina, ha così commentato la notizia in un post su Instagram:

“si tratta dell’accordo più grande che l’UE abbia stretto fin ora”.

Foto di Mauricio Macri.

Anche Jair Messias Bolsonaro, il Presidente della Repubblica Brasiliana, ha festeggiato sui social dichiarando: “Storico! La nostra squadra, guidata dall’Ambasciatore Ernesto Araújo, ha appena chiuso l’Accordo Mercosul-UE, che era in fase di negoziato senza successo dal 1999. Questo sarà uno degli accordi commerciali più importanti di tutti i tempi e porterà benefici enormi alla nostra economia.” Infine, lo stesso Jean-Claude Junker, Presidente della Commissione Europea, ha affermato che: “(questo è) Un momento storico. In mezzo a tensioni commerciali internazionali, stiamo mandando un forte segnale: che sosteniamo il commercio regolamentato. Il più grande accordo commerciale mai concluso. Un risultato positivo per l’ambiente e per i consumatori.”

L’accordo, che coinvolge i 28 Stati membri dell’UE e i 4 Stati del Mercosur, è il più grande accordo commerciale della storia e comprende la maggiore area di libero scambio nel mondo la quale rappresenta il 25% del PIL mondiale e circa 750 milioni di consumatori. L’Europa esporta verso l’America Meridionale principalmente prodotti industriali come medicinali, autovetture e pezzi di ricambio, mentre importa dal Sudamerica soprattutto prodotti agricoli e beni alimentari.

Paesi del Mercosur.

I principali temi dell’accordo sono:

  • L’eliminazione dei dazi per numerosi beni alimentari e industriali
  • L’incremento del livello di liberalizzazione del mercato dei servizi (telecomunicazioni e transazioni finanziarie)
  • Il riconoscimento della proprietà intellettuale dei beni prodotti
  • La diminuzione di ostacoli alle misure sanitarie e fitosanitarie

Ci sono voluti due decenni di attesa e negoziati per giungere all’accordo. Si prospetta che entro massimo 2 anni saranno definiti e approvati tutti i dettagli e che tutti i Parlamenti dei Paesi coinvolti firmeranno la ratifica.

Autore: Nathan Andrade dos Santos.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...